giovedì 20 marzo 2008

DIECI CENTO MILLE TORRACA -Rai.tv - Report - M'illumino di led

Rai.tv - Report - M'illumino di led

grazie all'ottima Milena Gabanelli e a Report si viene a sapere dell'iniziativa intelligente, concreta e d'avanguardia del comune di Torraca e del suo sindaco Daniele Filizola. E non si può non domandarsi, con rabbia, che basterebbe poco e buona volontà per invertire la tendenza dello spreco d'energia e e dello sviluppo e applicazione delle energie rinnovabili. Questo esempio "illuminante" ci viene da un comune della provincia di Salerno, dove invece il sindaco del capoluogo è quel tal becero Vincenzo De Luca, che ha minacciato di denunciare Alex Zanotelli per procurato allarme, che è fiero sostenitore del sistema incenerimento e che basta vedere il video su Youtube per rendersi conto di che elemento sia.

YouTube - Broadcast Yourself.

sabato 8 marzo 2008

E' pur sempre 8 marzo

API OPERAIE

Donne nuove

le vedo camminare

anche su queste vecchie strade

trazzere del Sud

-ogni tanto un morto ammazzato-

i loro piedi agili

stanno imparando a scavalcare ogni ostacolo…

Sono donne più mature e consapevoli

e non hanno nulla di meno o da invidiare

alle più esperte nordiche,

e non possiedono solo

la loro bellezza scura meridionale…

E sono già numerose

crescono e si moltiplicano

come api ronzanti

volando di fiore in fiore

succhiando ogni giorno nuova linfa

per la loro determinazione,

spiegando fragili ali

drizzando acute antenne

sopra un mondo di prati maschi

che temono d’essere impollinati…

Un uomo può essere fiore

se insieme agli infiniti altri

si lascia crescere per formare

grandi prati festosi,

e la donna può essere ape infaticabile

alla continua ricerca dei fiori più sani

mondi di potere e d’inutili fardelli

pronti a cedere gocce

della loro mitica esperienza…

Non più regine mangiauomini

o angeli di uno stucchevole focolare

ma api operaie coscienti e libere

capaci di succhiare nettare

e di produrre miele

per questa società nuova appena abbozzata.

video

sabato 1 marzo 2008

COME SI FA A DARE IL VOTO A QUESTA GENTE?

il presidente della regione Campania imputato con altre 27 persone

per frode in pubbliche forniture, truffa aggravata ai danni dello Stato, falso e abuso d'ufficio

Bassolino rinviato a giudizio
per irregolarità gestione rifiuti

Processo il 14 maggio. L'avvocato del governatore: "Decisione già annunciata"

NAPOLI - Il presidente della Giunta regionale della Campania, Antonio Bassolino, e altri 27 imputati nel procedimento per le presunte irregolarità nella gestione del ciclo dei rifiuti sono stati rinviati a giudizio. Lo ha deciso il giudice per le udienze preliminari Marcello Piscopo. Il processo comincerà il 14 maggio davanti alla quinta sezione del Tribunale di Napoli
Gli imputati sono stati rinviati a giudizio per tutti i reati contestati, che vanno dalla frode in pubbliche forniture alla truffa aggravata ai danni dello Stato, al falso e all'abuso d'ufficio. Il rinvio a giudizio riguarda anche le "persone giuridiche" ovvero le società Impregilo, Fibe, Fisia Italia Impianti, Fibe Campania e Gestione Napoli. Le società vanno a giudizio per illecito amministrativo.

Il rinvio a giudizio era stato chiesto dalla Procura di Napoli per il presidente della Regione Campania ed ex commissario straordinario per l'emergenza rifiuti Antonio Bassolino, per i vertici Impregilo e per altri 20 indagati, tra funzionari delle aziende del gruppo e subcommissari e tecnici dell'emergenza, per presunte irregolarità nello smaltimento dei rifiuti in Campania fino al dicembre 2005, quando fu rescisso il contratto con la Fibe, azienda Impregilo che se ne occupava dal 1998.

"Era una decisione già annunciata", è stato il laconico commento dell'avvocato Massimo Krogh, uno dei legali del governatore della Campania. L'avvocato Giuseppe Fusco, l'altro difensore di Bassolino, non ha voluto commentare la decisione del giudice limitandosi a sottolineare che non sussiste il rischio di prescrizione in quanto "il processo si prescrive nel 2012", come ha evidenziato.

E il PD dov'è? Veltroni cosa aspetti a sospendere Bassolino, cosa aspetti a dire una parola chiara sulla vicenda, sulle responsabilità in Campania?
E NOI DOVREMMO VOTARVI?