sabato 23 giugno 2018

Io sto con Saviano

https://video.repubblica.it/politica/saviano-risponde-a-salvini-sei-il-ministro-della-malavita/308584/309215
Scrive Saviano: "Le parole pesano, e le parole del Ministro della Malavita, eletto a Rosarno (in Calabria) con i voti di chi muore per 'ndrangheta, sono parole da mafioso. Le mafie minacciano. Salvini minaccia. Il 17 marzo, subito dopo le elezioni, Matteo Salvini ha tenuto un comizio a Rosarno. Seduti, tra le prime file, c'erano uomini della cosca Bellocco e persone imparentate con i Pesce. E Salvini cosa fa? Dice questo: "Per cosa è conosciuta Rosarno? Per la baraccopoli". Perché il problema di Rosarno è la baraccopoli e non la 'ndrangheta. Matteo Salvini è alla costante ricerca di un diversivo e attacca i migranti, i Rom e poi me perché è a capo di un partito di ladri: quasi 50 milioni di euro di rimborsi elettorali rubati"


    Bene, lo show del ministro bullo continua, chissà dove ha intenzione di arrivare, il nafaraz Matteo, che ora, con chiari intenti vendicativi,  se la prende in modo classicamente mafiosocon chi la mafia l’ha sicuramente sfidata.  Pretende di mettere il suo becco adunco di fetidopredatore su qualsiasi argomento che gli permetta di assemblare tutta la popolazione fecciadel nostro Bel Paese, molto ma molto a rischio.  
    Ora sfida, finalmente, in modo aperto l’alleato boccalone sulla questione dei vaccini, e almeno un minimo di risposta arriva dalla ministra Grillo. Ma se non si svegliano e alzano il tiro quelli dei 5 stelle rimarranno impallinati. E’ più che evidente che continuerà con le sue smargiassate, che hanno anche lo scopo di distrarre l’attenzione pubblica  dall’impossibilità di realizzare in ben minima parte il roboante programma di questo governo bislaccamente periglioso.
    E la gente sveglia e onesta che deve fare? Che può fare? Almeno come dice Saviano rimanere attenti e vigili all’andazzo del governazzo e impegnarsi in ogni momento per aprire gli occhi a tutti quelli amici e conoscenti che sono finiti in bambola, storditi e rincoglioniti, che non si rendono conto della minaccia incombente.
 


mercoledì 20 giugno 2018

Le belve sono meglio

https://video.repubblica.it/dossier/trump-presidente/il-pianto-dei-bambini-migranti-separati-dai-genitori-nell-audio-registrato-al-confine-usa/308276/308907?ref=vd-auto&cnt=1


Da maggio scorso l'amministrazione Trump ha smesso di tollerare l'arrivo di immigrati clandestini accompagnati dai loro figli. In precedenza le "unità familiari" venivano dirottate verso i tribunali per l'immigrazione, e spesso tutti i loro membri venivano rilasciati dopo tre settimane di detenzione in base a una legge che limita la permanenza in cella di minori senza documenti. Ora invece i migranti irregolari vengono perseguiti penalmente, anche se questo vuol dire separarli dalla famiglia al loro seguito.




    Ma come si può definire un essere così? Umano solo di nome, neanche bestia perché gli animali sono pieni di attenzioni ed affetto per i piccoli, a volte madri s’improvvisano per piccoli di razze diverse. Un essere così abbietto, più degno di comportamenti nazisti, e di stare immerso in una cloaca, che invece è il capo supremo degli USA. Una nazione che passa per essere la patria della democrazia!
    Ormai in questa decina di anni 2000, non ci si può più sorprendere del livello di brutture, malvagità, violenza praticate da chi ha il potere. Nuovi dittatori più feroci delle belve seminano tanto male e immenso dolore, e non c’è più all’orizzonte alcun progetto di rivoluzione. Abbiamo la violenza del terrore, che insieme a quella della guerra ha una sua perversa ragione, ma in pace, nello svolgimento di una pratica governativa azioni come quella di Trump nei confronti dei bambini strappati alle famiglie e deportati nei lager super moderni, super efficienti della super potenza , sono come una coltellata nel cuore di ogni individuo raziocinante ed empatico.
    I Trump, insieme agli Orban e al nostro Salvini sono la feccia dell’umanità, e chiunque non capisca che bisogna combatterli, e ci si debba opporre almeno con l’intenzione , e invece li accetti o peggio li ammiri, sono altrettanta feccia, senza giustificazioni.
E intanto si proclamano le giornate internazionali che non servono a nulla, come quella di oggi del Rifugiato.

sabato 16 giugno 2018

Ahimè!





    Uomini e no. Fortissima copertina dell’Espresso che sintetizza in un’immagine l’attuale situazione del nostro disgraziato Paese. Credevo che dopo il catastrofico governo del Puttaniere nero, non potesse esserci di peggio. E’ vero invece il detto al peggio non c’è limite, ed ora ci tocca questo becero razzista che ha la capacità, ahimè, di arringare la parte peggiore degli italiani, suscitando e amplificando i sentimenti di odio, egoismo, violenza e stupidità che albergano in ognuno. Solo un quarto degli elettori ha votato per il fetido Salvini o per il boccalone Di Maio, e tutti gli altri, 3 quarti del corpo elettorale si devono assuppare questo bel connubio, con un Presidente del Consiglio, fantasma, bella statuina di fragile creta tra un molosso furioso e un cagnetto ubbidiente. Il vero boss di questo infausto contratto di merda , ha già iniziato a fare la sua politica di gradasso beota, facendosi nemici ovunque posa lo sguardo arrogante e dispotico.
    E’ un essere abbietto che non disdegna di utilizzare per i suoi assurdi giochi di potere, come ostaggi indifesi poveri disgraziati che fuggono da infinite miserie e guerre atroci, che hanno avuto la fortuna di salvarsi grazie a chi svolge questa missione in mezzo a difficoltà d’ogni genere. È talmente abbietto da osare definire crociera  il viaggio periglioso di navi come l’Aquarius, definite anche taxi del mare, che solo lui ha saputo costringere a cercare lontani lidi di attracco, negando più facili approdi sulle nostre coste. E’ così abbietto da aver pronunciato quella tremenda frase, è finita la pacchia, più degna di un nazista che ha dato il via ad azioni violente nei confronti dei migranti sfruttati come schiavi, proprio di quei padroncini  terrieri, più prossimi ai mafiosi camorristi che neppure comprendono quanto siano utili e indispensabili al loro business quelle braccia nere.
    Per fortuna, come sempre è avvenuto, a questi figuri squallidi si oppongono individui magnifici, ricchi di valori e sentimenti, e di energie positive come quel Abu Bakar Sumaoro, che parla l’italiano meglio della coppia Sal-DiMa al governo, impegnato duramente nella lotta contro sfruttamento e illegalità. Mi auguro con tutto il cuore che riesca a riscaldare quello dei molti italiani ottusi o ottenebrati, che hanno dimenticato, o vogliono farlo, la nostra storia di popolo di emigranti in tutta Europa e oltre l’oceano. Poveri stupidi cattivi individui, potenziale feccia per il nuovo despota, amico degli Orban e degli Erdogan, che purtroppo sempre impestano l’atmosfera del pianeta. Non sono bastati Hitler, Mussolini e pure Stalin, che dopo una prima illusione positiva si sono manifestati come feroci belve sanguinarie, per produrre saggezza e voglia di pace.
    L’uomo non sa apprendere dall’esperienze del passato e continua a scontrarsi con l’ignominia e la ferocia di altri esseri che dell’umanità hanno solo il nome usurpato. E’ un ciclo tremendo che non si arresta, mai.



mercoledì 13 giugno 2018

Il Ministro bullo

Salvini: 'Evidentemente alzare la voce paga'

 http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/06/10/migranti-629-su-nave-acquarius_e658233d-3b44-4d78-b0e6-25c6962a7624.html

https://www.facebook.com/mediterraneoantirazzistapalermo/videos/1914719838588004/?hc_ref=ARRSCVZAMi8QJf_hMj4M5AL3Nizd7IglRyfolawxwTR3UEx_vKo_hR9XkKzOLAVJhdY





E così abbiamo le prime mosse del Ministro Bullo, del pachiderma che si muove in una cristalleria, che si fa subito tanti amici e alleati, che rinfocola nella parte marcia del Paese i sentimenti d'odio e razzisti. Bene, e i pentastellati, per non dire i pentacretini, che fanno? Si inghiottono tutto, perchè non sanno opporsi o perchè sono della stessa pasta? Lo vedremo andando avanti con questo bel governo di merda, voluto solo da un quarto degli italiani, legittimato da una Lega al 17%, e dal 37% di un movimento che fa paura tanto è ingenuo e sprovveduto.
Sperando solo che la nave respinta porti tutti, sani e salvi, nella nuova Spagna socialista, ora aspettiamo le altre navi di disgraziati che non tarderanno ad arrivare, vista l'invasione temuta e tanto propagandata da Salvini & c, e vedremo che cosa faranno i grandi strateghi, amici della Le Pen e del bieco Orban. La cosa che più mi fa incazzare è vedere la stoltezza cattiva dei molti italiani, che nel loro passato hanno sicuramente degli avi che sono stati emigranti, e oggi sono così egoisti e spietati.

martedì 5 giugno 2018

Ma che bell'ambiente!


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/05/salvini-tunisia-non-tutti-galeotti-ma-ci-sono-anche-quelli-immigrazione-incontrollata-porta-a-scontro-sociale/4404264/
                Silenzio, che ora arriviamo noi, e sistemiamo tutto.

Bene, nella giornata dell'ambiente, possiamo festeggiare il nuovo, meraviglioso, ambiente che ci apparecchierà il nuovo governo Salvini, con ruota di scorta Di Maio, e crick Guseppe Conte.
Quasi quasi mi vien da temere che sarà peggio perfin di quello del Nero Cavaliere.

sabato 2 giugno 2018

Fine del ragionamento



Ce l’hanno fatta! Ora abbiamo un neo governo Lega razz-M5S ingen- vedremo cosa sapranno fare. Nessun problema a cambiare opinione davanti a fatti concreti. Comunque il punto è sempre che solo un quarto degli italiani, forse, possono dirsi soddisfatti. Gli altri stanno alla finestra.

martedì 29 maggio 2018

Seguito del ragionamento.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/29/governo-diretta-cottarelli-lascia-il-quirinale-senza-sciogliere-la-riserva-nessuna-rinuncia-approfondimenti-su-ministri/4389147/




 Il Pd del sempre presente Renzi non si deve fare un esame di coscienza? Già per il disastroso risultato elettorale.  (La frana è iniziata dopo la sconfitta al Referendum  del dicembre 2016, che a mio avviso, se avesse vinto il Sì, non si sarebbe arrivati a questo sfascio complessivo), e poi per aver permesso l’attuale situazione, cioè non aver fatto nulla per scongiurarla. Prima di tutto, la totale assenza dai giochi, non aver tentato un accordo con il M5S, che li avrebbe allontanati dall’abbraccio fetido con  Salvini, ed essersi in definitiva messi lì su un picco come un corvo in attesa che i due si scornassero, o fallissero, per poi poter dire : Ecco io l’avevo detto. Comportamento più squallido e miserevole non c’è. Non avere il coraggio d’impegnarsi nell’agone, starsene di lato a guatare, è da pusillanimi e ipocriti. Alla fine, chi ci rimette è sempre quel popolo di cui si riempiono la bocca in modo osceno.