venerdì 22 luglio 2022

Siamo un Paese da barzelletta



                                     cliccare sull'immagine per ingrandire

lunedì 23 maggio 2022

https://www.facebook.com/letture.dirodolfo.1/posts/1218033318938144?__cft__[0]=AZVFTYlPtZfm_BU4zOFCfZTS_-d6gWVS6Yv0Hx-8TW8R6oFvyz2lbAhRTvnjA--TyX7Y1vhhoimZ1wyYfDIbVcUxaX9ZN411zwDlelMFeeyxk_5wB8XdRkleMS0n4vDmU8fQvzqYrAo6uKiu3gcpkE4Z&__tn__=-UK-R

lunedì 9 maggio 2022

9 Maggio Peppino

https://www.tp24.it/2022/05/09/antimafia/oggi-e-il-nbsp-44-deg-anniversario-dell-omicidio-impastato-e-scontro-su-casa-felica-e-il-casolare/177017 

Malgrado le nuove squallide vicende per me vale sempre e solo il suo esempio 

 

 


 

 Il tuo nome, Peppino-(2022)

 

Da poco planato in Sicilia

tra le baracche di un territorio

stremato dal terremoto,

immerso nella lotta di un popolo

stretto tra il dramma e la mafia,

improvviso nella mia vita

irrompe il tuo nome...

 

esplode sconosciuto come un fuoco

sempre più caldo e vivo

col passare degli anni

e io che credevo di fare, di essere

militante impegnato e coerente

mi sono imbattuto in te

nel tuo impegno, nel tuo ardore

nel tuo coraggio inimitabile…

 

e da allora, fino a quel corteo

del lontano 9 Maggio 78

tra la gente atterrita di Cinisi

che spiava da dietro gli scuri

di un’atavica impotenza

quel fiume variopinto di giovane forza

che gridava con rabbia il tuo nome

44 anni sono già passati…

 

da quel giorno memorabile

in cui una truce menzogna di stato

ha tentato di coprire il tuo martirio

dipingendoti, come già Giangiacomo

suicida o dinamitardo inesperto…

 

troppo a ridosso d’un cadavere eccellente

vittima di un terrorismo imbecille

puntualmente usato per mistificare

infangando la tua e la nostra volontà

di rivoltare il vecchio mondo

per costruirne uno migliore

di cui tu già ne eri cantore e poeta…

 

quante albe e tramonti da quel giorno

che è deflagrato in molte coscienze pulite

di donne e uomini storditi dalle notizie

spezzettate e confuse in cui l’unica certezza

era che tu non c’eri più…

 

non ci saresti stato più tra i compagni

non avremmo più sentito la tua voce a radio aut

ma da allora il tuo nome echeggia ovunque

è lievitato fino a coprire i continenti

è germogliato in menti d’ogni etnia

ha suscitato emozioni dagli schermi

favorendo lo sviluppo

di nuove promettenti consapevolezze

 

lunedì 25 aprile 2022

25 Aprile

https://www.repubblica.it/politica/2022/04/25/news/pagliarulo_anpi_petrocelli_25_aprile_liberazione-346781303/ 

25 Aprile 2022 

 

Ecco un altro giorno della memoria, tanti ce ne sono 

per non dimenticare mai la storia che ci ha preceduto 

il giorno in cui l’impegno e la lotta cruenta 

dei partigiani uomini e donne, molte donne

ha sconfitto una dittatura, il potere nero...

 

Al mondo da due anni forse ho respirato quell’atmosfera

se è vero che da sempre sono stato un ribelle

oggi ahimè solo con i pugni chiusi davanti alla tv

di fronte a questa  nuova esperienza drammatica 

dopo il Virus anche la guerra. Ancora! Cruenta assurda...

 

Ci troviamo a domandarci nel silenzio cupo

Perchè? Perchè l’uomo continua nel buio

di non apprendere la lezione  dagli errori del passato

Ancora sono troppi quelli che infangano con l’odio

i sacrifici di chi ha lottato per una ragione di libertà...

 

Anche oggi come allora c'è chi è in prima linea

nella dura lotta col nemico ed è forse chi ha più diritto

a chiedersi perchè i popoli non riescono a vivere

in pace e in armonia con tutte le differenze di colore

di cultura di lingua di storia e di passione?

 

La memoria, ahimè è solo un gadget povero

della sofferta civiltà moderna opulenta di meschinità

e incapace di perfezione ma l'oggi così tragico 

deve diventare ammonimento per chi verrà dopo di noi 

per chi dovrà amare di più la natura e tutti gli esseri viventi 

 

 

 

 

venerdì 22 aprile 2022

Il giorno della Terra, sigh!

https://www.fanpage.it/innovazione/scienze/oggi-e-learth-day-la-giornata-della-terra-cosa-puo-fare-ciascuno-di-noi-per-proteggere-il-pianeta/ 

 

 


Madre Terra, oggi una domanda

 

Oggi è il giorno della Terra

che ritorna sempre puntuale

chi glielo va a dire che è il suo giorno?

Chi ha l’animo così pulito

da ogni possibile tentazione nociva?

Madre Terra chi sono i tuoi figli?

Perché non ti amano abbastanza?

Sono gli ingrati che alimentano

la montagna di sudiciume che ti ricopre

e la cappa di ignavia che ti consuma?

Sono i complici delle bande che ti depredano

e che ti rendono sempre di più

quel triste panorama cui assistiamo

nel monitor della nostra coscienza?

Un pianeta offeso troppo spesso

dalla libidine e dall’egoismo

dei monatti del business

Saccheggiato fin nel profondo

senza metodo né onore

spogliato delle sue foreste

dall’avidità di stolti sciacalli

Sconvolto nei suoi ritmi

da mille guerre fratricide

Il continente nero e quello giallo

che scoppiano di genti

di derrate umane lasciate marcire

sui bancali dell’indifferenza

mentre la parte ricca

consuma energia e risorse

con beata disinvoltura

Ed oggi che siamo ancora prede

del virus che abbiamo saputo produrre

e di una nuova spaventosa guerra

che falcidia umani senza pietà

tu Madre Terra senza colpa

per quanto ancora potrai sopportare?

 

venerdì 15 aprile 2022

Mio compleanno

 

E sono 79!

 

79 sai e già sei vicino agli 80

e hai un bel sentirti giovane dentro

ma troppo spesso ormai

la stanchezza mi mangia le ossa

le vertebre scricchiolano e i muscoli gridano

se non si è atleti inutile sperare

in qualche pò di ginnastica casalinga...

 

79 sai e ancora ci sono al mondo

malgrado questo così a rischio

per una vile guerra assurda

voluta dall’orco russo putin

e io che nella guerra sono nato

oggi di questa che vedo atroce in tv

mi chiedo ancora cosa vedrò

il nucleare che tutto distrugge?

il pianeta che si va disgregando?

l’uomo straricco che sputa sugli altri?

 

79 sai e l'insidia del futuro m'inquieta

con il timore di non avere più la linfa

per combattere l'orrore del presente

ed oggi che il mio tempo si accorcia

mi annienta la consapevolezza di un mondo

che sembra peggiore di quando nacqui

abitato da troppa gente stolta e abietta...

 

79 sai e fierezza nel cuore dopotutto

e con una grande ricchezza

non di oro e conti in banca

ma l'amore tranquillo di una vera compagna

e la magra consolazione di potermi addormentare

sempre senza vergogna e con sogni puliti

seduto sulla mia coscienza

con le ore che sfuggono beffarde...