giovedì 14 febbraio 2019

San Valentino oggi

https://www.tpi.it/2018/12/01/italia-femminicidi-dati-2018/Femminicidi, in Italia una donna è uccisa ogni 72 ore: “La coppia è l’ambito più a rischio” 







14 febbraio  il santo dell’amore

è l’abituale logoro anniversario
di cui questa società malata
ha bisogno come un talismano
o per farne commercio

ogni volta è un giorno da ricordare
per  un morto o un fatto eclatante
così’ da poter  fare il solito teatro

per dimostrare agli altri                  
ma anche a se stessi                        
quanto si è bravi e ipocriti              
nel celebrar memorie

ma per questo Valentino
che inneggia all’amore
basta poco per celebrarlo

senza fiori e regali vari
fra chi sta bene insieme
anche dopo lunghi anni
di lotta dura per campare

quando ormai ci si annusa
per capire gli umori
senza troppi baci e amplessi

ma uniti pervicaci
nel superare asperità
al di là di screzi e contrasti
sempre con stima e amore






sabato 26 gennaio 2019

Le nuove deportazioni

https://video.repubblica.it/politica/migranti-sgombero-cara-castelnuovo-direttore-rai2-freccero-con-fazio-immagini-terrificanti/325337/325953

https://www.today.it/rassegna/gino-strada-governo-lega-m5s-migranti.html
 Gino Strada: "Il governo? Per metà fascisti e per metà cogl..ni"
Strada continua: "Siamo di fronte a un governo razzista e fascista che non ha nessun problema a lasciar morire persone



https://www.vanityfair.it/news/cronache/2019/01/23/sgombero-del-c-r-di-castelnuovo-la-deputata-blocca-il-pullman-restiamo-umani
 
 
 
27 gennaio 2018

il giorno della memoria
ricordare per non dimenticare
l’orrenda nube dell’Olocausto
di quelle montagne grigie
di corpi ammassati
che ogni volta riproposti
davanti ai nostri occhi
pur assuefatti al peggio
ci turbano profondamente…

e non diverso è l’orrore
del terrorismo globale di oggi
che fa strage di corpi e di anime
e non risparmia nemmeno l’arte…

quanti crimini efferati
per un colore di pelle
per una idea di divinità
per un ruggito di possesso
e su tutto l’odioso disprezzo
per le anime d’ogni creatura…
   
    caduti d’ogni razza di guerre inutili
rinfrescano la memoria
di chi già soffre dei suoi ricordi
e che oggi si chiede con rabbia ed angoscia
perché le vittime di ieri
diventano i carnefici di oggi?

    ricordare per non dimenticare
ma già tutto è stato scordato
niente di niente l’uomo
sa imparare dal suo passato
se ancora l’odio e la diffidenza
lo allontanano dai suoi simili
    se ancora al potere elegge
rappresentanti indegni e grotteschi…

se ancora oggi c’è chi non condanna
i terribili regimi dittatoriali
e se nuovi eletti da un popolo beota
ripropongono barriere, muri d’odio
per imbrigliare l’infinita migrazione
di chi fugge da orrori e miseria…

la memoria, ahimè
è solo un gadget povero
della sofferta civiltà moderna
opulenta di meschinità
e incapace di perfezione


Dove andremo a finire?

https://www.artribune.com/professioni-e-professionisti/politica-e-pubblica-amministrazione/2019/01/luigi-di-maio-nomina-lino-banfi-rappresentante-della-commissione-italiana-per-lunesco/?utm_source=Newsletter%20Artribune&utm_campaign=30bdb4b09d-&utm_medium=email&utm_term=0_dc515150dd-30bdb4b09d-153787801&ct=t%28%29&goal=0_dc515150dd-30bdb4b09d-153787801
http://tg.la7.it/cronaca/sea-watch-la-procura-chiede-lo-sbarco-immediato-dei-minori-no-di-salvini-lolanda-accoglienza


https://www.fanpage.it/migranti-camilleri-tenere-i-porti-aperti-non-saro-complice-di-questa-volgarita-nazista/

   Eccoli i due grandi strteghi della politica italiana, purtroppo al governo di questo Paese malandato. Uno il Matteo nafaraz, vero nuovo criminale moderno, più degno di un gerarca SS che di un ministro democratico, esaltato e pericoloso, nel suo piccolo come il più grande Trump. (Entrambi due pazzi scatenati con il consenso della parte più marcia degli elettori, che si danno un gran daffare per portare il mondo indietro di secoli e a rischio di conflitti).   
   L'altro il meschino dilettante Luigino allo sbaraglio, gettato non si sa come e perchè, quasi a sua insaputa, in un gioco più grande di lui, che non è in grado di gestire. Il primo arrivato al potere con il 17% degli elettori più sprovveduti o solo di destra estrema, sta divorando quel 37% del cosiddetto grillino, che cerca di stare a galla con il suo patetico perchè poco chiaro e realizzabile, Reddito di cittadinanza; mentre è costretto a inseguire e cercare di coprire l'arroganza del Ministro Tuttofare, arrampicandosi su pareti lisce lisce, da dove non può che scivolare giù.  
   Anche di fronte ad azioni tremende e ingiustificabili, da qualunque punto di vista, come la Deportazione alla maniera nazista dei migranti del CARA di Castronovo di Porto, o il blocco della nave Sea Watch, lui meschinetto abbozza e spara cazzate, come quella di tirare in ballo L'Olanda, dopo l'attacco fuori tempo massimo alla Francia, o imporre alla nave in difficoltà nel mare tempestoso, di fare rotta verso Marsiglia, che è notoriamente a due passi, pardon due miglia da Siracusa. 
   Però in compenso ha la grande trovata di nominare un brillante comico pugliese, dell'umorismo nazionalpopolare, come Lino Banfi nella Commissione dell'Unesco, così per fare ridere un pò anche chi si occupa di faccende serie come la salvaguardia dei patrimoni dell'Umanità, (che d'ora in poi saranno anche i nonni, grazie a Nonno Libero). Lui innocente Luigino ha visto tutti i film di Banfi, ne conosce vita e miracoli, meglio di quanto conosca di Costituzione e cultura in generale. 
   Ora che finalmente una magistratura non pavida si è permessa di chiamare alla sbarra il Ministro Duce, staremo a vedere come se la caveranno i pentastellati, ormai manco più monostellati.

mercoledì 23 gennaio 2019

nel ricordo dei lager

https://www.ilmessaggero.it/italia/cara_castelnuovo_chiuso_sgomberi_migranti-4249250.html

          nel ricordo dei lager ecco le nuove deportazioni 


Panorama desolante

che brutta gente, che brutto mondo!
seduto sui miei anni anziani
contemplo le nuove brutture
che incalzano questi giorni pesanti…

troppi orrori, troppa cattiveria
passano davanti ai miei occhi,
ahimè stanchi, non più accesi
di lotta e partecipazione, inani…

e anch’io mi limito a guardare
e a digrignare i denti
e vomitare in parole la mia rabbia
che resta sola e inutile…

che panorama triste d’ignominia!
di nuova ideologia di sopraffazione
di discriminazione di razze
di stupida beota condivisione…

che misera democrazia!
di pochi che possono imporre ai molti
e i troppi giovani incapaci di capire
avvolti e stregati  da link e like…

vittime inerti di nuovi Moloch
che seminano odio e veleno
che insidiano la pace tra i popoli
che impestano il pianeta…

mentre favoriscono quei pochi ricchi
che ingrassano sempre di più
trafugando risorse e linfa
al resto dell’umanità preda…

a cui non rimane che sperare
che possano un giorno scoppiare
come rospi troppi gonfi
del loro stesso egoveleno

mercoledì 2 gennaio 2019

Bravo Leoluca Orlando!

Il decreto sicurezza, che è diventato legge dello Stato il 3 dicembre scorso ha suscitato fin da subito dubbi di costituzionalità (lo stesso capo dello Stato Sergio Mattarella ne aveva chiesto delle correzioni durante la tribolata stesura). Il sindaco del capoluogo siciliano si è più volte schierato contro la legge e lo fa anche in questa circostanza. «Palermo - scrive Orlando - è da sempre luogo di solidarietà e impegno in favore dei diritti umani, in coerenza con posizioni assunte e atti deliberativi adottati da parte di questa amministrazione che considera prioritario il riconoscimento dei diritti umani per tutti coloro che comunque risiedono nella nostra città».
https://www.corriere.it/cronache/19_gennaio_02/palermo-sindaco-orlando-disobbedisce-salvini-non-applico-suo-decreto-155631c8-0e7e-11e9-81e4-4ae8cf051eb7.shtml



 Replica di Salvini: «Con tutti i problemi che ci sono a Palermo, il sindaco sinistro pensa a fare “disobbedienza” sugli immigrati».
 Io gli risponderei così: L'unico grosso problema che abbiamo, non solo a Palermo, è l'esistenza di un essere come il Matteo Nafaraz.

domenica 30 dicembre 2018




Che bel Natale!

natale, giorno speciale
della bontà per tradizione
della festa dei regali
e anche noi abbiamo avuto
il nostro, inaspettato…

l’effrazione della dimora
bravi bastardi ladri
che avete infranto
non solo porte e vetri
ma anche la nostra intimità…

avete  frugato fra le nostre cose
aperto armadi e cassetti
per cercare e rubare
la nostra ricchezza
che ahimè non c’è …

e avete solo potuto razziare
i pochi ma cari gioielli
alcuni preziosi perchè
memori del passato
di antica storia familiare…

a voi miseri bastardi
che avete stuprato la nostra serenità
e ci avete regalato
una fine d’anno cupa e timorosa
posso solo augurarvi …

che il bottino vi aiuti a campare
alla meno peggio
in attesa che prima o poi
vi vada male
e soffriate anche voi a natale