lunedì 16 aprile 2012

16 aprile 2012




I miei primi 69

69 sai e già sei sinonimo di vecchio
hai un bel sentirti giovane dentro
ma troppo spesso ormai
la stanchezza mi mangia le ossa
le vertebre scricchiolano e i muscoli gridano
se non si è atleti inutile sperare
in qualche ora di ginnastica casalinga

69 sai e qualche rimpianto
ma una fede incrollabile nella lotta
che mi ha accompagnato da sempre
nel percorso accidentato della vita
più di Gramsci e del Che
nel mio piccolo ho verificato
che nulla ti viene concesso
senza che ti si siano scheggiate le unghie
nulla: dal sesso al lavoro alla dignità

69 sai e l'insidia del futuro m'inquieta
con il timore di non avere più la linfa
per combattere l'orrore del presente
per la salute del  pianeta che muore
ed oggi che il mio tempo si accorcia
mi annienta la consapevolezza di un mondo
che sembra peggiore di quando nacqui
abitato da troppa gente stolta e abietta

69 sai e solo un regalo vorrei
trovare la forza e il coraggio
per esprimere il mio talento o presunto tale
non in antologie di un effimero collettivo
ma in un libro tutto da me scritto
questo il mio ambire nel cassetto
che con mille inganni mantengo chiuso
mentre disperdo forse colpevolmente
le forze utili per scardinarlo

69 sai, un numerro bellissimo
ardente ed evocativo, ma ahimè ormai
poco praticato e però una grande ricchezza
non di oro e conti in banca
ma l'amore tranquillo di una vera compagna
verso il quale un obbligo mi corre
di soddisfare le sue aspettative nella mia capacità
di essere manager del suo gran talento

69 sai e fierezza nel cuore dopotutto
e pezze sul culo come palese incapacità
d'inseguire il successo ad ogni prezzo
magra consolazione di potermi addormentare
sempre senza vergogna e con sogni puliti



gianluigi 16 aprile 2012