martedì 22 aprile 2014

per te Gunilla, l’ultimo saluto



per te Gunilla, l’ultimo saluto




da un giorno lontano

nel tempo più di 30 anni

la nostra amicizia

ci ha seguiti fin qui

nel dipanarsi di due vite

vicine per affinità…



allora io ero trentenne

borioso impegnato militante

tu già madre e giornalista

in caccia di nuove realtà…



       
la nostra amicizia
è nata così tra le baracche
di un popolo sconvolto
a cui ci siamo dedicati
ognuno con le proprie forze
ma con l’energia della volontà…


poi i nostri percorsi distanti
qualche volta si sono avvicinati
così da tenere accesa la fiammella
di un’attrazione intellettuale
che non è mai venuta meno…



 ora non mi resta altro 


che il ricordo vivissimo
dei momenti insieme

con il tuo dolce compagno Ejner

in viaggi alla scoperta del profondo Nord

o nel tepore familiare di Okelbo…







la gioia di quando eravate voi

a scendere qui nel tenebroso Sud

per esplorarne curiosi le perle occulte

non mi sarà più concessa…




ora che la tua fresca energia

non è più forza coinvolgente

scaccerò l’ultima tua immagine

con quegli occhi stanchi

per conservare dentro di me

solo quella della tua risata discreta